Riceviamo e pubblichiamo

LO STORICO RAOUL PUPO A CATANIA; SODDISFAZIONE PER IL COMITATO 10 FEBBRAIO

di Redazione

Siamo contenti che l’ Università degli Studi di Catania, attraverso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, mostri di essere sensibile a un tema che per troppo tempo è rimasto ostaggio di un insopportabile silenzio.

Con vero entusiasmo abbiamo appreso che, nella mattinata di Giovedì 16 Novembre e precisamente alle ore 10:00 nell’ aula L della sede del DSPS UniCt, il Professore Raoul Pupo (studioso dell’ Università di Trieste) terrà una lezione su “confine orientale e identità: foibe e narrazione”. Eventi culturali come questo valorizzano il lavoro di chi, per anni e non sempre in condizioni agevoli, ha voluto far luce sulla storia, drammatica, del confine italiano nord orientale. Giovedì prossimo avremo il piacere di partecipare alla mattinata di lavori con interesse e trasporto. Siamo certi che l’ appuntamento sarà un imperdibile momento di arricchimento. Noi, come Comitato 10 Febbraio – Catania, assistiamo con soddisfazione alla organizzazione di tali momenti di riflessione; ciò dimostra come il lavoro svolto, anche da noi, in questi anni sia stato fondamentale per donare la doverosa importanza a una delle più buie pagine del nostro passato. <<Complimenti all’Ateneo catanese per l’iniziativa – dice Antonio Scollo, coordinatore provinciale del C10F CT – quando si parla di questo tragico eccidio dobbiamo prescindere dalla politica. Bisogna commemorare il ricordo per rispetto di chi ha perso la vita, ma anche per non dimenticare, per fare in modo che certe macabre elucubrazioni, il pensiero di sottomettere un popolo con la forza e la violenza, non riaccadano mai più>>. Anche Luigi Provini, Presidente del C10F CT, ha voluto sottolineare la portata dell’evento: << L’ ateneo catanese – ribadisce Provini – dimostra ancora una volta la propria attenzione per una questione dolorosa che abbiamo il dovere di non dimenticare. Quello delle foibe e dell’ esodo istriano e giuliano- dalmata, resta un argomento di assoluta importanza che merita rispetto e considerazione. Purtroppo, per ragioni che tutti conosciamo e che non voglio nuovamente approfondire in questa sede, qualcuno in passato ha deciso di lasciarlo fuori dai libri e dai luoghi di istruzione. Ricordo con dispiacere certi commenti e determinate prese di posizione inerenti alcune nostre iniziative da parte di (simil)Professori e (pseudo)intellettuali che hanno, coi loro atteggiamenti, disonorato i propri compiti. Sento di ringraziare il Professore Giuseppe Vecchio (Direttore del DSPS UniCt), la Professoressa Francesca Longo (Vice Direttore del DSPS UniCt) e tutti i Professori che si sono mostrati interessati all’ iniziativa e contribuiranno alla sua realizzazione; da loro, infatti, arriva una grande lezione di cultura e insegnamento>>.

Lascia una recensione

avatar
wpDiscuz