IL DIPARTIMENTO ATTIVITÀ PRODUTTIVE HA PUBBLICATO I PRIMI BANDI PER AIUTI ALLE IMPRESE

PRIMI BANDI DEL PO FESR 2014 -2020

A tre anni dall’avvio della programmazione 2014 - 2020, ma a soli 5 mesi dalle elezioni, la regione pubblica i bandi

12 MAGGIO 2017. SULLA GURS VENGONO PUBBLICATI I BANDI PER GLI AIUTI ALLE IMPRESE. 

Azione 3.5.1-2. Aiuti alle imprese in fase di avviamento – DE MINIMIS. (clicca per scaricare)

Obiettivo: Sostenere i nuovi soggetti e le nuove idee favorendo la creazione di imprese.

Dotazione finanziaria: 20.000.000,00 ( ventimilioni) di euro.

Destinatari: Piccole imprese non quotate fino a cinque anni dalla loro iscrizione al registro delle imprese, che non hanno ancora distribuito utili e che non sono state costituite a seguito di fusione che svolgono la propria attività prevalentemente negli ambiti tematici identificati dalla Strategia Regionale

dell’Innovazione per la Specializzazione Intelligente, nel settore manifatturiero e nei settori emergenti collegati alla sfida europea, quali quelli della creazione e della cultura, delle nuove forme di turismo, dei servizi innovativi che riflettono le nuove esigenze sociali o i prodotti e i servizi collegati  all’invecchiamento della popolazione, alle cure sanitarie, all’ecoinnovazione, all’economia a bassa intensità di carbonio (incluso il riciclaggio dei rifiuti). Le piccole imprese potranno partecipare se esercitanti una attività identificata come prevalente, rientrante in uno dei seguenti Codici ATECO ISTAT 2007: B) estrazione di minerali da cave e miniere; C) attività manifatturiere; D) fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata; E) fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento; F) costruzioni G) commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli; H) trasporto e magazzinaggio; I) attività di servizi di alloggio e ristorazione; J) servizio di comunicazione e informazione;

>>

M) attività professionali, scientifiche e tecniche; N) noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese; Q) sanità e assistenza sociale; R) attività artistiche di intrattenimento e divertimento; S) altre attività di servizi, con esclusione dei codici 94 e 96.09.03.

Costo ammissibile: compreso tra 30.000,00 (trentamila) euro e 250.000,00 (duecentocinquantamila) euro.

Durata: 12 mesi.

Procedura di valutazione: A sportello. Le domande saranno finanziate fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Ufficio competente: Servizio 3 del Dipartimento Attività Produttive della Regione Siciliana (Servizio).

Modalità di presentazione della domanda: Le prenotazioni delle domande, pena l’inammissibilità, dovranno essere effettuate avvalendosi del Portale http://portaleagevolazioni.regione.sicilia.it.

Termini di presentazione della domanda: dall’11 luglio al 10 agosto 2017.

 

Azione 3.5.1_01. Aiuti alle imprese in fase di avviamento in fase di avviamento- Bando a sportello in esenzione. (clicca per scaricare)

Obiettivo: Sostenere i nuovi soggetti e le nuove idee favorendo la creazione di imprese.

 

Dotazione finanziaria: 30.000.000,00 (trentamilioni) di euro.

Destinatari: Piccole imprese non quotate fino a cinque anni dalla loro iscrizione al registro delle imprese, che non hanno ancora distribuito utili e che non sono state costituite a seguito di fusione che svolgono la propria attività prevalentemente negli ambiti tematici identificati dalla Strategia Regionale dell’Innovazione per la Specializzazione Intelligente, nel settore manifatturiero e nei settori emergenti collegati alla sfida europea, quali quelli della creazione e della cultura, delle nuove forme di turismo, dei servizi innovativi che riflettono le nuove esigenze sociali o i prodotti e i servizi collegati all’invecchiamento della popolazione, alle cure sanitarie, all’ecoinnovazione, all’economia a bassa intensità di carbonio ( incluso il riciclaggio dei rifiuti). Le piccole imprese potranno partecipare se esercitanti una attività identificata come prevalente, rientrante in uno dei seguenti Codici ATECO ISTAT 2007: B) estrazione di minerali da cave e miniere; C) attività manifatturiere; D) fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata; E) fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento; F) costruzioni G) commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli; H) trasporto e magazzinaggio; I) attività di servizi di alloggio e ristorazione; J) servizio di comunicazione e informazione; M) attività professionali, scientifiche

 

e tecniche; N) noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese; Q) sanità e assistenza sociale; R) attività artistiche di intrattenimento e divertimento; S) altre attività di servizi, con esclusione dei codici 94 e 96.09.03.

Costo ammissibile: superiore a 250.000,00 (duecentocinquantamila) euro. Contributi in conto capitale fino a una misura massima pari al 80 % della spesa ritenuta ammissibile. Importo massimo dell’aiuto concedibile € 800.000,00 (ottocentomila).

Durata: 18 mesi.

Procedura di valutazione: A sportello. Le domande saranno finanziate fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Ufficio competente: Servizio Servizio 8S “Insediamenti Produttivi”.

Modalità di presentazione della domanda: Le prenotazioni delle domande, pena l’inammissibilità, dovranno essere effettuate avvalendosi del Portale http://portaleagevolazioni.regione.sicilia.it.

Termini di presentazione della domanda: dall’11 luglio al 10 agosto 2017.

Lascia una recensione

2 Commenti su "PRIMI BANDI DEL PO FESR 2014 -2020"

avatar
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
sebastiano
Ospite

Ragazzi, scrivere “la regione esce i bandi” è un errore da seconda elementare….

Maurizio Dell\'Aria
Ospite

Ma dove lo hanno scritto?

wpDiscuz